Aumento delle infestazioni: da cosa è dovuto?

infestazioni

L’aumento delle infestazioni è un fenomeno preoccupante che riguarda diversi tipi di organismi nocivi, come blatte, topi, pulci e altri insetti, come cimici cavallette.

In questo breve articolo approfondiremo insieme quali sono i fattori che hanno influito sulla crescita, le conseguenze per la salute e per l’ambiente e i principali metodi di prevenzione. 

CRESCITA DELLE INFESTAZIONI: I FATTORI CHE LA CAUSANO

  • Cambiamento climatico: l’aumento delle temperature favorisce la riproduzione e la diffusione di insetti come blatte e pulci. In particolare le infestazioni blatte sono in forte crescita, soprattutto, in ambienti urbani dove sono attratte dai rifiuti alimentari e da locali particolarmente umidi come le cucine e i bagni. Le infestazioni da pulci sono invece favorite dalla maggiore diffusione nelle case di animali domestici che non sempre sono sottoposti a trattamenti antiparassitari in modo preventivo
  • Urbanizzazione: la concentrazione di persone e attività in aree urbane crea un ambiente favorevole alla proliferazione degli insetti e dei topi a causa di un ingente accumulo di rifiuti che non vengono sempre smaltiti e gestiti in modo corretto. Le infestazioni topi sono quindi legate a cambiamenti nell’uso del suolo e all’espansione urbana, che creano per i roditori l’habitat ideale per vivere e riprodursi.
  • Globalizzazione: con l’espansione dei commerci internazionali ha favorito la diffusione di nuovi insetti da una regione all’altra del mondo.
  • L’uso eccessivo o improprio di pesticidi ha comportato lo sviluppo di resistenze in vari tipi di infestanti, rendendo più difficile il loro controllo.

INFESTAZIONE INSETTI: LE CONSEGUENZE 

L’aumento delle infestazioni può avere gravi ripercussioni alla:

  • Salute pubblica: gli insetti e i topi possono trasmettere malattie agli esseri umani. Le blatte possono diffondere una serie di malattie, tra cui la salmonellosi, la febbre tifoide e la diarrea. Gli insetti possono anche provocare allergie e problemi respiratori come asma e rinite allergica. I topi possono trasmettere una serie di malattie, tra cui la peste, la rabbia e la leptospirosi. Le zanzare sono vettori di malattie come la malaria, la dengue e la febbre gialla.
  • Ambiente: insetti e topi danneggiano le colture, le foreste e le infrastrutture (i topi possono danneggiare i cavi elettrici e le tubature).

Per questi motivi è fondamentale un approccio integrato per il controllo di queste infestazioni, che includa buone pratiche di igiene, una corretta gestione dei rifiuti e trattamenti mirati e preventivi somministrati da operatori esperti del settore disinfestazioni.

Per richiedere il nostro intervento, contattateci.

Vespa Orientalis: breve guida

Disinfestazione vespe e calabroni Vespa Orientalis

La vespa orientalis, detta anche vespa orientale, è un insetto cha appartiene alla famiglia delle “vespide”, molto simile al calabrone europeo, presenta  un corpo lungo dai 3 ai 5 centimetri di colore rossastro con una larga bandana gialla sull’addome e un’estesa macchia gialla sulla testa.

È una specie predatrice con un  comportamento particolarmente aggressivo principalmente verso le api di cui si nutre, di conseguenza  rappresenta una grande minaccia per l’apicoltura. 

Costruisce i nidi con la carta masticata e la sua saliva, generalmente sospesi nelle zone alberate, sotto i tetti, nelle intercapedini dei muri e all’interno di cavità  naturali.

E’ un insetto pericoloso anche per l’uomo, anche se attacca generalmente solo per difesa al suo nido, in quanto le sue punture possono essere molto dolorose e nei casi di punture multiple possono provocare reazioni allergiche gravi.

VESPA ORIENTALIS IN ITALIA 

Questa specie di vespa è originaria dell’Asia, ma da tempo si è introdotta in Europa ed anche in Italia dove è presente non solo al sud ma anche in diverse regioni del nord come il Piemonte, la Lombardia, la Liguria, l’Emilia-Romagna e il Veneto.

La sua diffusione è dovuta a diversi fattori, tra cui il cambiamento climatico e l’importazione di materiali in legno provenienti da zone in cui la vespa è presente.

La sua rapida espansione viene attentamente monitorata dalle autorità e dagli esperti che stanno cercando di contenere il suo impatto negativo sull’apicoltura e sui diversi ecosistemi.

Il Ministero della Salute ha pubblicato una serie di linee guida per la gestione della vespa orientale, che prevedono, tra l’altro, la segnalazione dei nidi alle autorità competenti. 

VESPA ORIENTALIS DISINFESTAZIONE

Mr Service offre alla clientela  servizi di disinfestazione mirati e altamente efficaci contro la vespa Orientale, con un approccio che rispetta l’equilibrio ecologico e minimizza l’impatto sulle api.

Contattaci ora per un intervento professionale di disinfestazione contro la vespa orientalis, insieme possiamo contenere la diffusione di questa specie molto pericolosa.

Derattizzazione scuole: breve guida

derattizzazione nelle scuole

La derattizzazione scuole è un intervento fondamentale che ogni plesso dovrebbe  programmare per garantire la sicurezza e la salute degli studenti, del personale scolastico e degli altri utenti degli edifici  scolastici. 

Infatti, la presenza di topi o altri roditori nelle scuole compromette la salubrità degli ambienti e mette a rischio seriamente la salute delle persone che frequentano questi edifici.

In questo articolo approfondiremo cosa prevede la normativa sulla derattizzazione nelle scuole e come viene attuato l’intervento di disinfestazione.

NORMATIVA DERATTIZZAZIONE SCUOLE  

In Italia non esiste una normativa che prevede la disinfestazione preventiva obbligatoria negli edifici scolastici di conseguenza gli interventi vanno richiesti dai singoli dirigenti scolastici  che hanno il compito di valutare di volta in volta le diverse problematiche di infestazione.

Scatta, invece, l’obbligo di derattizzazione, quando c’è il sospetto di infestazione e vengono seriamente messi in pericolo l’ordine e l’igiene pubblica.

Quando si verifica questa ipotesi è necessario rivolgersi tempestivamente a professionisti qualificati ed esperti in derattizzazione che sono  tenuti a rispettare le normative vigenti e ad adottare metodi sicuri per l’ambiente e per le persone ed efficaci.

La sicurezza degli studenti e del personale scolastico è una priorità assoluta, di conseguenza le normative impongono restrizioni sull’uso di sostanze chimiche tossiche o di metodi pericolosi per la salute umana e animale.

DERATTIZZAZIONE COME FUNZIONA 

Gli interventi di derattizzazione generalmente prevedono le seguenti fasi:

  • Sopralluogo e valutazione dell’infestazione di topi a scuola: attraverso un’indagine attenta e scrupolosa vengono identificate le aree in cui sono stati avvistati roditori, le possibili fonti di attrazione (come depositi di cibo o rifiuti) e le condizioni dell’edificio che favoriscono l’insediamento dei roditori.
  • Pianificazione ed esecuzione dell’intervento: attraverso metodi di d’intestazione che rispettano il protocollo HACCP e non contengono sostanze tossiche (derattizzazione ecologica).
  • Monitoraggio programmato: superata la fase emergenziale, vengono programmate ispezioni periodiche per verificare la presenza di roditori e applicate, in caso di necessità, nuove misure.

In conclusione, la derattizzazione negli edifici scolastici è fondamentale e va attuata da professionisti esperti e competenti che sanno pianificare interventi risolutivi e duraturi nel tempo.

Contattaci oggi per ricevere una valutazione gratuita delle tue esigenze di derattizzazione.